Prime nozze gay religiose America Latina

Due giovani donne ebree si sono sposate in sinagoga Baires

Prime nozze gay religiose in America Latina: due giovani donne della comunità ebraica di Buenos Aires - la più grande del subcontinente - si sono sposate nella sinagoga del quartiere di Belgrano.
    Romina Charur, 35 anni, e Victoria Escobar, 36, convivono da 7 anni e nel 2014 si erano sposate con rito civile, dopo l'approvazione delle nozze gay dallo Stato argentino, ma ora, grazie alla Nuova Comunità Israelita Emanu El, hanno completato la loro unione anche con un rito religioso.
    Gustavo Michanie, dell'associazione Ebrei Argentini Gay, le ha accompagnate nella cerimonia, presieduta dalla rabbina Karina Finkielsztein, che si è congratulata con loro e ne ha lodato "il coraggio e la perseveranza" mentre, seguendo la tradizione ebraica, le due giovani donne si trovavano sotto la chuppah (o huppah), il baldacchino di stoffa all'ombra del quale si celebrano le nozze ebraiche.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie