Bolivia, Evo Morales vince a mani basse

E dedica il trionfo a Fidel Castro e Hugo Chavez

Vittoria a mani basse alle elezioni di ieri in Bolivia per il socialista Evo Morales: secondo gli exit poll, il presidente ha avuto circa il 60% dei voti espressi dai circa sei milioni di elettori. Alle spalle di Morales, il leader di Unidad Democrata, il conservatore Samuel Doria Medina, con il 24,5% dei voti.

Dopo i primi exit poll, Morales è giunto nel Palazzo Quemado, sede del governo, nella centrale piazza Murillo al centro di La Paz, dove è stato accolto da un gruppo di sostenitori. Altri simpatizzanti stanno festeggiando in queste ore a Cochabamba, Oruro e Potosì. Per Morales, al potere dal 2005, si prospetta ora un terzo mandato. Il presidente, che alle elezioni di ieri si è imposto in otto dei nove dipartimenti del Paese, sarà quindi al potere fino al 2018. A confermare la regolarità del voto è stata tra l'altro una missione di osservatori dell'Unasur, Unione delle nazioni sudamericane, nonostante le critiche rivolte dall'opposizione.

E dedica il trionfo a Fidel,Chavez
Il presidente Evo Morales ha questa notte dedicato il suo trionfo alle elezioni di ieri in Bolivia a Fidel Castro e Hugo Chavez. Dal palazzo presidenziale a La Paz, Morales ha "ringraziato questo nuovo trionfo del popolo boliviano", sottolineando che il risultato elettorale gli permetterà di continuare a promuovere "l'integrazione non solo tra i boliviani ma anche tra i latinoamericani". Alle presidenziali hanno vinto "la dignità e la sovranità del nostro popolo" e la vittoria è dedicata all'ex 'lider maximo' cubano Fidel Castro, al presidente venezuelano Chavez, morto nel 2013, e a "tutti i popoli del mondo che lottano contro l'imperialismo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie