Istat: inflazione a gennaio torna positiva, +0,2%

Su mese +0,5%.Incide attenuarsi flessione prezzi beni energetici

L'inflazione a gennaio torna positiva. Lo rileva l'Istat diffondendo la stima provvisoria dei prezzi al consumo. Secondo le stime preliminari, a gennaio l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,5% su base mensile e dello 0,2% su base annua (dal -0,2% di dicembre). L'inflazione torna positiva, spiega l'Istat, prevalentemente per l'attenuarsi della flessione dei prezzi dei beni energetici, sia nella componente regolamentata sia in quella non regolamentata, e, in misura minore per il calo meno pronunciato dei prezzi dei trasporti.

L'inflazione acquisita per il 2021 è pari a +0,4% per l'indice generale e a +0,2% per la componente di fondo.  A gennaio i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, il cosiddetto 'carrello della spesa', accelerano di poco (da +0,6% a +0,7%), mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d'acquisto attenuano la loro flessione (da -0,3% a -0,1%).

 

 

 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie