Manovra: accordo sul congedo per i papà, sale a 10 giorni

Seduta no stop in commissione al Senato, l'ok entro domani

Seduta no stop della commissione Bilancio di Palazzo Madama sulla Manovra, con l'obiettivo di dare l'ok al testo entro domani e farlo arrivare lunedì in aula a Montecitorio, dove è stata votata stamani la fiducia posta dal governo sul decreto Ristori (303 contro 215 voti, zero astensioni). Di Maio assicura 'Non ci sarà nessuna patrimoniale. Aumentare le tasse al ceto medio in questo momento di difficoltà sarebbe stata una follia'.

C'è l'intesa nella maggioranza sui congedi di paternità: per il 2021, secondo quanto si apprende, i papà si potranno assentare dal lavoro alla nascita dei figli per 10 giorni, anziché i 7 inizialmente previsti dalla manovra. La misura fa parte del maxi-pacchetto di riformulazioni di emendamenti su cui si sta ancora lavorando e che la commissione Bilancio della Camera inizierà a votare a partire da oggi pomeriggio.

Arriva il "kit digitalizzazione": chi vive in famiglie con un reddito Isee sotto i 20 mila euro potrà avere per un anno un cellulare "in comodato d'uso" connesso ad Internet, con incluso l'abbonamento a due "organi di stampa" e l'app Io. Il beneficio è concesso ad un solo soggetto per nucleo familiare. La novità è prevista da un emendamento alla manovra contenuto nel pacchetto delle proposte riformulate, ancora oggetto di limature, che saranno messe al voto tra oggi e domani in commissione Bilancio alla Camera. Per poter ottenere il kit occorre avere la Spid. Il finanziamento previsto è di 20 milioni di euro per il 2021

Stop all'Iva sui vaccini anti-Covid. E' questa, secondo quanto si apprende, una delle modifiche alla quali governo e maggioranza stanno lavorando in vista dell'esame della manovra alla Camera. L'emendamento dovrebbe essere presentato in commissione Bilancio nelle prossime ore.

Cinquanta milioni nel 2021 alle scuole paritarie che accolgono alunni con disabilità: lo prevede un emendamento alla manovra, Tra le proposte di modifica anche l'incremento di 20 milioni, sempre il prossimo anno, per "promuovere e valorizzare" il sistema di istruzione e formazione tecnica. 

Un altro emendamento prevede lo stop alla prima rata Imu, nel 2021, sugli immobili legati alle attività del turismo e dello spettacolo. Fra gli immobili compresi nella norma, oltre agli alberghi, quelli di stabilimenti balneari, dei villaggi turistici, i bed & breakfast, le discoteche e i night-club. Nuovo slittamento della sugar tax: la tassa sugli 'zuccheri' viene rinviata dal primo luglio del prossimo anno, così come previsto dal testo originario della Legge di Bilancio, al primo gennaio 2022. Lo prevede sempre un emendamento contenuto nel pacchetto delle proposte riformulate. 

Cinquanta milioni nel 2021 per sostenere la conciliazione dei tempi di lavoro e di cura delle mamme al rientro dal parto: è lo stanziamento previsto da un altro emendamento. I fondi puntano a sostenere le "misure organizzative adottate dalle imprese per favorire il rientro al lavoro delle lavoratrici madri dopo" la nascita dei figli.

 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie