Gualtieri: 'Rinvio tasse per tutte le imprese con perdite'

'Ristori quater subito dopo ok a scostamento da 8 miliardi'

Il governo si appresta a varare grazie allo scostamento da 8 miliardi nuove misure "a partire dal rinvio delle nuove scadenze tributarie per i settori più colpiti con un decreto ristori quater adottato subito dopo il voto del Parlamento" sullo scostamento con l'intenzione di "estendere la misura non solo ai settori delle misure restrittive ma a tutti i settori economici con perdite". Così il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in audizione sulla manovra.

"La manovra attua una significativa espansione di bilancio di circa 39 miliardi, 24,6 miliardi con le misure nell'ambito del maggior deficit e ulteriori 14,5 attraverso l'impiego delle risorse del Next generation Eu". Così il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in audizione sulla manovra.

Con la manovra arrivano "2,5 miliardi" per la sanità che si aggiungono "alle risorse assegnate con i precedenti interventi normativi che già davano 1,2 miliardi nel 2021". Così il ministro dell'Economia ricordando le misure dagli aumenti per medici e infermieri al fondo vaccini.

La crescita economica nel 2021 "potrà risentire di un effetto trascinamento più negativo" dal quarto trimestre 2020, ma dipenderà anche da "tempistica e modalità" del successivo rimbalzo, dagli sviluppi positivi sul fronte dei vaccini e dall'"impulso fornito da ulteriori misure". In ogni caso "il Governo valuterà l'opportunità di modificare le previsioni economiche". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri.

"In previsione della continuazione di una politica di contenimento dei rischi di infezione fino alla fine dell'anno, il Governo ritiene necessario preparare fin da subito un pacchetto di ulteriori misure di sostegno ai settori e alle regioni più impattate. Ciò renderà possibile sostenere tempestivamente lavoratori e imprese che, nell'economia complessiva di ciascun anno, dipendono in misura rilevante dal periodo natalizio". Lo scrive il governo nella relazione al Parlamento con cui si chiede l'autorizzazione al nuovo scostamento da 8 miliardi per gli aiuti economici anti-Covid in cui si conferma, come indicato al termine del Cdm venerdì notte, che nel prossimo provvedimento ci saranno misure "per il sostegno degli operatori economici, dei settori produttivi e dei cittadini, anche attraverso un utilizzo adeguato della leva fiscale". 

"L'andamento più recente dei contagi evidenzia un rallentamento del ritmo di diffusione dell'epidemia. Tuttavia si profila la necessità di mantenere in vigore misure preventive. E' evidente che la possibilità di limitare perdite umane ed economiche nei prossimi mesi dipendono in misura determinante dalla minimizzazione dei rischi di contagio". Lo scrive il governo nella relazione al Parlamento con la richiesta di un nuovo scostamento per 8 miliardi, nella quale si prevede "la continuazione di una politica di contenimento dei rischi di infezione fino alla fine dell'anno" e per questo ci si prepara a mettere in campo nuove misure di sostegno economico.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie