Legge di stabilità: Padoan, è molto ben equilibrata

Tiene conto delle risorse e delle esigenze Paese

"La legge di stabilità è molto ben equilibrata e tiene conto delle risorse e delle esigenze Paese". Lo dice il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ai microfoni del Tg1.

Per Sud ben 7 miliardi  "Non ci sono solo 150 milioni nella legge di stabilità. Ci sono norme che permettono attraverso clausole di investimenti di attivare 11 miliardi di investimenti pubblici, di cui ben 7 miliardi al Sud". Lo dice il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan invitando a leggere i testi con "obiettività e senza fretta".

Entro 2018 calo tasse in tutti i campi - Le tasse sul "lavoro le abbiamo già iniziate ad abbattere e continueremo. La cancellazione della Tasi è un elemento molto importante, ma solo un elemento, di una strategia che da qui al 2018 comporterà una riduzione su tutti i campi fondamentali a cominciare dalle imprese". Lo dice il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan.

Padoan, se ok Ue anticipiamo taglio Ires - Il maggior spazio fiscale che in caso arriverà dal via libera della Ue con la cosiddetta clausola migranti "servirà a anticipare misure che in ogni caso saranno prese e in particolare anticipare ma non sostituire". Lo dice Padoan facendo riferimento alla possibilità di anticipare il taglio dell'Ires al 2016.

Non sarà rispedita al mittente - "Penso che questa legge di stabilità non sarà rispedita al mittente". Così il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, intervenendo al convegno dei giovani di Confindustria, sul giudizio di Bruxelles e sul rapporto con l'Ue. "Non c'è nessun timore che si debba avere con l'Europa", aggiunge.

Non è vero più contante più evasione - "C'è chi dice che aumentando il contante aumenta l'evasione: non è vero". Così il ministro dell'Economia intervenendo al convegno dei giovani di Confindustria, sull'innalzamento della soglia da 1000 a 3000 euro. "La lotta all'evasione sta cambiando e stiamo avendo risultati positivi", sottolinea.

Giusto tagliare tasse, pilastro governo - E' "assolutamente giusto che le tasse si taglino ed è un pilastro della politica del governo": lo ha affermato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, intervenendo al convegno dei giovani di Confindustria, aggiungendo che su questo ci sono "misure prese e che continueranno". "Oltre le tasse - ha proseguito - ci sono le riforme che aspettavamo da tempo", che oggi "ci permettono di essere il Paese in Europa che ha fatto più riforme strutturali".

Conciliati sostegno economia e risanamento conti - La manovra "concilia due cose apparentemente in contraddizione: sostegno all'economia e risanamento della finanza pubblica", sottolinea il ministro Pier Carlo Padoan. Mentre la spending review va avanti: "I margini non sono enormi, e saranno sempre più guidati da un principio di efficientamento avendo bene in mente che modello pubblico che vogliamo. Non saranno tagli con l'accetta", dice al convegno dei giovani industriali.

Pensioni, discussione con calma, no slogan - "La discussione tecnica va fatta con calma e non per dire abbiamo cambiato la Fornero", che sarebbe "questo sì uno slogan". Così il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, rispondendo alla domanda sull'introduzione della flessibilità pensionistica, nel corso del convegno dei giovani di Confindustria.

Rinvio Ires? Notizia stravolta da tweet giornalista - Il taglio dell'Ires rinviato? davanti alla platea direttamente interessata dalla misura dei giovani industriali, il ministro Pier Carlo Padoan risponde: "Posso dire una cosa dei giornalisti, un altro degli elementi che mi sorprendono in questo mestiere. A conferenza stampa in corso mi è arrivato un tweet di una giornalista che diceva 'rinviato il taglio delle tasse'". In un quadro complessivo di riduzione delle tasse, dice Padoan, "Un rinvio al 2017 è stata l'unica notizia degna di nota e interpretata in modo rovesciato. Se ci saranno maggiori margini di risparmio fiscale anticiperemo questo abbattimento delle tasse, dire che si rinvia è uno stravolgimento a 180° della verità".

 


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie