Regio Torino riapre online, 8 concerti gratuiti in streaming

Purchia, torniamo lavorare per portare musica dal pubblico

 Il Teatro Regio di Torino 'riapre' dal 27 novembre con una stagione di 8 concerti gratuiti in streaming, 3 dei quali in diretta, nel pieno del suo percorso di riorganizzazione interna, ripianamento del debito e ammodernamento sia strutturale, sia del lavoro interno tanto da far dire al commissario straordinario Rosanna Purchia che "il Regio di Torino sarà nel 2022 teatro lirico antico più tecnologico e avanzato d'Italia". "In questi mesi di chiusura del teatro - aggiunge Purchia - non ci siamo né pianti addosso né fermati un attimo, anche se ci sarebbe stato da piangere vivendo in un teatro senza una nota musicale, senza una prova, semideserto". Nel commissariato ente lirico torinese è in corso una profonda riorganizzazione del lavoro, che verrà diviso in direzioni con precisi obiettivi e si sta lavorando con Mibact, soci e Città di Torino al ripianamento del debito, forti anche dei 20 milioni in arrivo secondo la bozza della Legge di Bilancio.
"Per adesso partiamo con questa stagione Regio Alive, 8 concerti con la più bella musica dal Settecento al Novecento con 8 diversi ensemble del Regio, ma siamo pronti a riprendere anche l'opera, stiamo infatti lavorando al nuovo allestimento di Boheme che doveva andare in scena a marzo e che riproporremo appena possibile", dice il direttore Sebastian Schwarz. Ad inaugurare la stagione Regio Alive, da oggi al 18 dicembre, è il 'Carnevale degli animali' di Saint-Saëns, "Al Regio sta lavorando una squadra di appassionati - ha aggiunto la sindaca Chiara Appendino - in grado di riportare il teatro alla ribalta internazionale e di risolvere questioni che vengono anche dal passato". C'è però anche un tasto dolente.
"La situazione - dice Purchia - non ci permette di riconfermare il contratto in scadenza di molti dei preziosi lavoratori a tempo determinato. Stiamo valutando le situazioni una ad una, con una delicatissima trattativa sindacale che auspichiamo di chiudere a giorni. L'obiettivo è emettere in sicurezza economica questi lavoratori mantenendo un canale aperto nella speranza di poterli riassumer".
Il direttore generale Guido Bulè ha parlato di un ammodernamento sia strutturale, sia del lavoro interno "con corsi formativi per mettere i dipendenti in condizione di crescere e diventare professionisti all'avanguardia in grado di traghettare il teatro, un vero gioiello, fuori dalla crisi. E' anche in corso un piano di miglioramento dell'immagine mirato a sviluppare un brand". Partner di questa operazione di rilancio sono Intesa San Paolo, Italgas, Amici del Regio. Tra i testimonial l'ex giocatore della Juventus e della Nazionale Claudio Marchisio e il musicista Boosta, che vestiti da sera lanceranno messaggi sui social. (ANSA).

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie