Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Approfondimenti
  5. Tre generazioni di storici in 'Dopo le bombe'

Tre generazioni di storici in 'Dopo le bombe'

Un saggio corale

DOPO LE BOMBE, AUTORI VARI (MIMESIS, PP 230, EURO 18). In un saggio corale tre generazioni di storici inquadrano gli eventi e cercano di fornire nuovi strumenti di studio sulla strage di Piazza Fontana e i suoi nodi irrisolti e sulla strategia della tensione, cinquant'anni dopo. E' 'Dopo le bombe- Piazza Fontana e l'uso pubblico della storia', con la postfazione di Mirco Dondi, pubblicato da Mimesis, con scritti di Aldo Giannuli, Davide Conti, Elia Rosati, Giulio D'Errico, Elio Catania, Erica Picco, Sara Troglio e Fabio Vercilli.
    Nel primo capitolo '50 anni dopo' , a cura degli autori, vengono ricordate le parole di Franco Fortini dal racconto-testimonianza 'I funerali di Pinelli', scritto nell'immediatezza della strage e dell'uccisione del ferroviere anarchico.. "Non so come ma ho la certezza che con la strage di pochi giorni fa, l'orrendo coro dei giornali e questo assassinio del Pinelli, è davvero finita un'età, cominciata ai primi del decennio" scriveva Fortini. Il libro si chiude con una "cassetta degli attrezzi", a cura di Fabio Vercilli, per l'approfondimento della strategia della tensione, con una cronologia essenziale degli eventi e una bibliografia ragionata.
    Dondi si sofferma nella postfazione sul fatto che "nell'immediato, nessuno lesse piazza Fontana come un episodio (incrollato) di guerra fredda. Di certo, dopo i primi mesi, apparve sempre più evidente come il taglio interpretativo dell'evento fosse stato funzionale a logiche di schieramento e a concordate convenienze". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie