Giannuli e Cucchiarelli, la storia e il segreto

Un'"inchiesta sull'inchiesta" e una nuova edizione di Ponte alle Grazie

 ALDO GIANNULI, STORIA DELLA 'STRAGE DI STATO' (PONTE ALLE GRAZIE). PAOLO CUCCHIARELLI, IL SEGRETO DI PIAZZA FONTANA (PONTE ALLE GRAZIE). A cinquant'anni da Piazza Fontana, Aldo Giannuli, ricercatore di Storia contemporanea all'università di Milano, collaboratore fino al 2001 con la Commissione Stragi, riprende in mano 'La strage di Stato', il libro del 1970 che per primo indagò sulla strage e sul coinvolgimento dei movimenti di estrema destra e delle istituzioni, e mette in atto un'"inchiesta sull'inchiesta". Quel libro di un anonimo gruppo di militanti torna a farci porre delle domande: Che cosa sapevamo? Che cosa sappiamo? Che cosa manca ancora di sapere? Tra rivelazioni ed errori ci si reimmerge così in una storia molto meno lontana di quel che potrebbe sembrare, in cui si ripercorrono e ricostruiscono vicende, 'verità' processuali emerse nei decenni, altre verità meno appariscenti, misteri che ancora aspettano di essere sciolti.
    Torna in libreria, sempre per Ponte alle Grazie, in una nuova edizione aggiornata 'Il segreto di Piazza Fontana' di Paolo Cucchiarelli, da cui Marco Tullio Giordana ha liberamente tratto il film 'Romanzo di una strage' del 2012. Giornalista parlamentare per oltre trent'anni, Cucchiarelli, autore tra l'altro de 'L'ultima notte di Aldo Moro' , ha indagato per dieci anni sul segreto indicibile delle doppie bombe, piazzate dagli anarchici e raddoppiate dai fascisti, su quello di altre due bombe scomparse e dell'esplosivo utilizzato in quel giorno fatidico, su quello che sapeva la Dc, il Pci, gli Usa e la Nato.
    Un segreto che non salva nessuno. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie