Ginevra Elkann seduce Hollywood con 'Magari'

Premi a L.A. Italia e profumo di Oscar con Zaillian

Ginevra Elkann seduce Hollywood. La filmaker ha ricevuto il premio 'Rivelazione dell'anno' di 'Los Angeles, Italia - Film, Fashion and Art Festival' al termine della anteprima americana al TCL Chinese Theatres della sua commedia d'esordio 'Magari'. L'Excellence Awards è andato all'attrice Alba Rohrwacher, alla sceneggiatrice Chiara Barzini, e al produttore Lorenzo Mieli: per tutti la maschera di Pulcinella, simbolo del festival, firmata dall'artista Lello Esposito. La 15ma edizione dell'happening italiano promosso dall'Istituto Capri nel mondo con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, il sostegno del Mibact (Dg Cinema e Audiovisivo) ha premiato nella stessa serata Steven Zaillian (già premio Oscar e nominato nel 2020 per la sceneggiatura del film diretto da Martin Scorsese, 'The Irishman')per il miglior script. A consegnargli il riconoscimento i presidenti del festival Gabriele Salvatores e Nick Vallelonga, entrambi premi Oscar, e l'attrice Madalina Ghenea. Ginevra Elkann si è laureata presso la London Film School e ha lavorato come assistente alla regia di Bernardo Bertolucci e Anthony Minghella; nel circuito indipendente è nota per aver prodotto titoli importanti come il dramma in lingua Swahili 'White Shadow', e 'Land' di Babak Jalali. La sua commedia 'Magari', ispirata alle atmosfere dell'infanzia, aveva aperto il festival di Locarno lo scorso anno e sarà nelle sale italiane dal 19 marzo distribuita da BIM. Al termine della premiazione, party a Beverly Hills nella villa del produttore Mitch Glazer , tra gli ospiti Danny Huston Casey Affleck, Pascal Vicedomini, Francesca Archibugi, Gabriele Salvatores, Elisa Amoruso.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie