L'Iran alla 58/A Biennale Arte Venezia

Al Fondaco Marcello opere di Lavassani, Alikhanzadeh, Azimi

(ANSA) - VENEZIA, 7 MAG - "Of Being and Singing" èil titolo della mostra presentata dalla Repubblica islamica dell'Iran alla 58/A Biennale Arte di Venezia. Vi sono esposte opere di Reza Lavassani, Samira Alikhanzadeh e Ali Meer Azimi. L'allestimento è al Fondaco Marcello (San Marco, Calle del Traghetto) e aprirà domani alla stampa (ore 10). Il progetto vuol rappresentare "un omaggio alla vita, ai momenti preziosi del passato, del presente e del futuro". La mostra, spiega una nota dei curatori, porta un messaggio di pace da parte della comunitàculturale e artistica iraniana. I tre artisti mostreranno l'Iran omaggiandone "la gloria e il tempo, l'identità e la memoria, la realtàe i sogni. Contrariamente all'immaginario comune esistente negli ambienti internazionali - spiega -, che vuole l'arte iraniana basata su concetti e motivi locali. Ideata dal curatore Ali Bakhtiari, "Of Being and Singing" e stata commissionata da Hadi Mozaffari del Visual Arts Affair Office, e Mehdi Afzali, Ceo di Institute of Contemporary Arts Developments. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        In Collaborazione con

        Vai al sito del Maxxi

        Modifica consenso Cookie