Palamara fa ricorso in Cassazione contro la sua rimozione

La difesa contesta tra l'altro la violazione della normativa della Corte Europea dei diritti dell'uomo sul giusto processo per la mancata ammissione dei testimoni richiesti

L'ex presidente dell'Anm Luca Palamara ha presentato tramite il suo legale ricorso alle Sezioni unite della Cassazione contro l'espulsione dalla magistratura decretata dalla Sezione disciplinare del Csm a ammissione dei testimoni richiesti.A darne notizia il suo legale Roberto Rampioni. Otto i motivi di ricorso sviluppati dalla difesa di Palamara in circa 90 pagine corredate da numerosi allegati . Tra le principali censure l'assimilazione dell'illecito disciplinare commesso da un magistrato a quello di un tassista che nell'esercizio delle sue funzioni commette un incidente stradale, assimilazione definita dalla difesa improbabile e contraria ai più elementari principi di logica giuridica.

Inoltre la difesa contesta la mancata ricusazione di Davigo e la violazione della normativa della corte europea dei diritti dell'uomo sul giusto processo per la mancata ammissione dei testimoni richiesti.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie