Terremoto:Falcucci, allarme sul futuro dell'ospedale di Camerino

Depotenziata Ortopedia, attendiamo risposte da Regione Marche

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 30 GEN - Grido di allarme sull'attuale situazione e sul futuro dell'ospedale di Camerino dopo il depotenziamento del reparto di Ortopedia, lamentato nei giorni scorsi dalla comunità camerte e dallo stesso sindaco Sandro Sborgia. A lanciarlo è il sindaco di Castelsantangelo sul Nera, Mauro Falcucci: "Attendiamo - dice - un'immediata risposta della Regione Marche volta ad assicurare e a porre in essere tempestive misure tese a ripristinare l'immediata efficienza dell'Ortopedia, un'eccellenza da tutti riconosciuta, e dell'importantissimo ruolo che rivestE una storica e preziosa struttura sanitaria per l'entroterra maceratese". "Vogliamo una pari attenzione, giustamente riconosciute ad altre aree omologhe quali Amandola, Urbino e Fabriano, per tutte le popolazioni montane che da sempre vivono una serie di disagi sotto il profilo viario, sanitario, scolastico, sociale ed economico", aggiunge Falcucci. Che sottolinea: "Senza queste necessarie e oggettive garanzie, la stessa ricostruzione post sisma 2016, che tenta di partire quanto prima, verrebbe fortemente compromessa". "Garantire un minimo livello di qualità della vita, con particolare riguardo a quelli sanitari e sociali, è essenziale e condizionante per un futuro antropico in questi territori", dice ancora il sindaco. "Sono altresì certo che nella imminente rivisitazione del Piano socio sanitario della Regione questi delicatissimi aspetti verranno affrontati e individuate le soluzioni più idonee", conclude Falcucci. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie