Consiglieri,ospedale campo per Camerino

Intanto nel Covid Hospital arrivano primi 13 pazienti contagiati

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 9 MAR - "Installare immediatamente un ospedale da campo da mettere a disposizione di tutta la popolazione del territorio montano non contagiata da coronavirus". E' la prima di quattro richieste che i consiglieri comunali di Camerino di maggioranza e opposizione, hanno avanzato al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al capo della protezione civile Borrelli e al presidente della Regione Mrche Ceriscioli. Lo hanno detto durante una conferenza stampa all'aperto, fuori dalla sede temporanea del municipio, per fare il punto della situazione dopo che la Regione Marche ha individuato nell'ospedale di Camerino uno dei 5 presidi regionali da adibire all'emergenza Covid-19: tra ieri e oggi sono già arrivati i primi 13 pazienti contagiati. All'incontro con i giornalisti, oltre al sindaco Sandro Sborgia, c'era anche il capogruppo della minoranza ed ex sindaco Gianluca Pasqui. Oltre all'ospedale da campo, i consiglieri comunali chiedono anche la "possibilità di spostare in altre strutture, disponibili sul territorio e già individuate dall'amministrazione comunale, tutti i presidi ambulatoriali e gli uffici amministrativi". Ai primi due punti si aggiungono anche le richieste di "misure economiche e sostegno delle attività produttive professionali e dei lavoratori dipendenti ricompresi all'interno del territorio montano" e, infine, "implementare il trasporto pubblico locale con servizi straordinari al fine di garantire il giusto collegamento di tutta l'area montana". Sborgia e Pasqui hanno rimarcato la "contrarietà" alla decisione assunta dalla Regione, "senza alcuna condivisione con questa amministrazione e con i suoi cittadini, seppur comprendiamo le difficoltà che il Paese sta vivendo". L'emergenza coronavirus, ha detto il sindaco Sborgia, è "un terremoto nel terremoto", con Pasqui che ha evidenziato "le gravissime ripercussioni economiche che avrà sul territorio" già messo a dura prova dagli eventi sismici del 2016. Il sindaco ha anche ripercorso l'incontro di oggi con il presidente Ceriscioli, da parte della delegazione camerte, a cui ha partecipato anche l'arcivescovo Francesco Massara: nell'ordinanza emessa dalla Regione è "stato messo nero su bianco che, al temine dell'emergenza coronavirus, il nostro ospedale tornerà ad essere quello che è sempre stato". Intanto i pazienti che fino a ieri erano ricoverati nei reparti di ortopedia, chirurgia, cardiologia e medicina sono stati tutti trasferiti in altri presidi ospedalieri. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie