Boccardo, virus consegna tragica realtà

Per presidente Ceu in aree sisma "situazione più difficile"

(ANSA) - MONTEFALCO (PERUGIA), 7 MAR - "Il virus che si aggiunge alle difficoltà del post sisma ci consegna una tragica realtà": lo ha detto il vescovo della diocesi Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, a margine della messa e della processione di intercessione per la difesa da "ogni male" e per il "bene e la salute delle comunità" che si è svolta a San Luca, frazione di Montefalco. "Alla precarietà che da quasi quattro anni vivono le popolazioni terremotate della Valnerina e dell'intero cratere - ha sottolineato il presule parlando con l'ANSA - adesso si aggiunge un altro attacco fortissimo che arriva da questo coronavirus che rende la situazione ancora più difficile e instabile". Mons. Boccardo si è ancora una volta rivolto ai governanti. "Se la vigilanza e l'attenzione sono richiesti su tutto il territorio nazionale - ha sottolineato -, un supplemento deve andare alle terre del centro Italia ferite dal sisma, dove la ricostruzione materiale e umana diventa urgente più che mai". Il vescovo e presidente della Conferenza episcopale umbra ha, infine, ricordato la necessità di "prendere tutte le precauzioni che vengono suggerite dalle autorità civili e sanitarie". "Oltre che affidarci alla misericordia di Dio" ha concluso. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie