L'isola verso Didattica a distanza al 100%

231 nuovi casi, a Cagliari Pronto soccorso dedicato a positivi

E' attesa nelle prossime ore la nuova ordinanza del governatore della Sardegna Christian Solinas che dovrebbe dare un'ulteriore stretta alla presenza degli studenti nelle scuole superiori, andando oltre il 75% di didattica a distanza deciso dal Governo e arrivando al 100%. Il presidente della Regione potrebbe dire la sua anche sul fronte trasporti locali e arrivi nell'Isola: si lavora da un lato alla riduzione della capienza di bus e treni sotto l'80% e dall'altro a limitare il numero di chi sbarca in nave o in aereo per procedere al meglio con i tracciamenti. Intanto, risale la curva dei contagi, che fa segnare 231 nuovi positivi e un totale di 338 pazienti ricoverati. Nuove vittime all'ospedale Santissima Trinità di Cagliari: tre nelle ultime 24 ore, mentre il Pronto soccorso del presidio, in tilt negli ultimi giorni, d'ora in poi è riservato solo ai positivi al Covid. Restrizioni anche all'Aou: il Policlinico di Monserrato chiude ad esami, visite e ricoveri.

 Una boccata d'ossigeno arriverà presto dal nuovo ospedale da campo della Croce Rossa che sarà operativo a Nuoro la settimana prossima: 20 posti in un reparto Covid affiancato da un'ambulanza per il biocontenimento. Nel frattempo le polemiche non si placano e il Codacons presenta un esposto alle Procure di Cagliari, Sassari, Nuoro, Oristano e Tempio Pausania in cui si chiede di aprire una indagine sulla gestione della sanità pubblica nell'Isola. E non sono le uniche proteste che si levano.

Mentre il sindaco di Arzachena chiude i negozi di alimentari la domenica decretando una sorta di lockdown nei weekend, Confesercenti punta il dito contro lo stop alle 18 di bar e ristoranti e contro la chiusura di palestre, cinema e teatri deciso dal governo: "un intero settore - denuncia l'assoziazione di categoria - rischia di sparire perché non vengono rispettate le regole di comportamento in altre situazioni". Pressing sulla Regione, stavolta, da Confartigianato che scrive all'assessore Chessa per chiedere di finanziare la partecipazione a manifestazioni e fiere virtuali in luogo di quelle annullate causa Covid.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie