Superbonus: amministratori d'immobili, proroga al 2024

Anammi, 'pandemia ha reso tutto più difficile, occorre tempo'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 16 NOV - L'opportunità di agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, concesse dal cosiddetto Superbonus 110%, è "da prorogare fino al 2024": a pensarla così l'Anammi, l'Associazione nazional-europea amministratori d'immobili, che si rivolge al Governo, in una nota, "denunciando le numerose difficoltà pratiche nella definizione e realizzazione degli interventi di ristrutturazione energetica e anti-sismica, detraibili entro il 31 dicembre 2021". L'emergenza sanitaria del Covid 19 "ha reso tutto più difficile - spiega il presidente Giuseppe Bica - e organizzare assemblee condominiali, che devono decidere sui lavori, è praticamente impossibile, nonostante una serie di norme permetta le riunioni online".
    L'ultima in ordine di tempo è una delle 'Faq' dell'Esecutivo, si legge, che ammette l'assemblea dei condòmini in presenza persino nelle zone rosse. "Un'anomalia inspiegabile ci si chiede di stare in casa per evitare assembramenti, ma poi ci si può riunire in condominio", dichiara il numero uno dell'organismo, "oltre alla difficoltà di doversi incontrare più volte - aggiunge Bica - è la modalità il vero problema. Per ragioni di sicurezza, appare impossibile l'assemblea classica, mentre quella da remoto presenta troppe difficoltà tecniche". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie