Tributaristi su piano Colao, semplificare compensazione crediti

Alemanno (Int), 'soltanto buone intenzioni, o presunte tali'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 09 GIU - Soltanto "buone intenzioni o presunte tali", perché "basterebbe dare un'occhiata alle modalità di richiesta dei vari 'bonus' e contributi, normati dal Governo, dalle Regioni o dalle camere di commercio per capire la distanza che oggi esiste tra digitale e semplificazione, eppure utilizzando gli strumenti già esistenti si potrebbe già rendere tutto più" agevole, in primis procedendo alla "semplificazione della compensazione dei crediti", tema caro ai tributaristi. Lo afferma il presidente dell'Int (Istituto nazionale tributaristi) Riccardo Alemanno, a proposito del piano di Vittorio Colao.
    "Sulla proroga delle imposte da dichiarazione dei redditi non se ne dovrebbe già più parlare perché il ministero dell'Economia avrebbe già dovuto normare la proroga con nuova scadenza a settembre, invece il silenzio più assoluto da tutto il Governo, solo l'impegno a livello di commissioni parlamentari ma la proroga giungerebbe tardivamente, invece, dovrebbe essere tempestiva, e spero almeno che l'indicazione di Colao serva a smuovere qualcosa", si chude la nota dei professionisti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie