Fase 2: giovani dottori commercialisti, governo ci ascolti

De Lise (Ungdcec), vogliamo esser protagonisti ripartenza

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 18 MAG - "La categoria professionale dei dottori commercialisti è la forza invisibile che fa da collante tra i cittadini, le imprese e lo Stato: istruiamo i contribuenti sulle regole fiscali e siamo ogni giorno in prima linea al fianco degli imprenditori per guidarli e supportarli nell'interpretazione delle norme, nella programmazione aziendale e pianificazione fiscale. L'obiettivo comune è quello di preservare il valore delle aziende italiane, che formano, insieme ai lavoratori autonomi, il Pil del Paese". Ad affermarlo il presidente dell'Ungdcec (Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili) Matteo De Lise, aggiungendo che "per questo, vogliamo essere protagonisti della ripartenza dell'Italia: chiediamo al governo di coinvolgerci in questa fase, perché con le nostre competenze tecniche e la conoscenza del tessuto imprenditoriale, possiamo ridurre le distanze tra il Legislatore e i cittadini e, in tal modo, evitare possibili problematiche legate all'applicazione normativa", si chiude la nota dei professionisti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie