Professioni

Fase 2: Confprofessioni, burocrazia ha depotenziato decreti

Stella a Comitato esperti, 'serve visione per ridare fiducia'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 MAG - Le mosse governative per il contenimento della diffusione del Coronavirus "hanno portato a galla numerose criticità, causate da un eccesso di burocrazia, che ha depotenziato gli effetti del decreto Cura Italia e del decreto imprese, e dalla mancanza di una visione a lungo termine che possa restituire fiducia al mondo imprenditoriale e professionale". Si è espresso così il presidente di Confprofessioni Gaetano Stella, che ha partecipato alla videoconferenza del Comitato degli esperti in materia economica e sociale, presieduto da Vittorio Colao, per delineare le strategie della 'Fase 2' e definire i "pilastri" per il rilancio dell'economia e della competitività del Paese. Per il vertice della Confederazione di diverse categorie di lavoratori autonomi iscritti ad Ordini e Collegi professionali, "serve subito un piano post-emergenza quinquennale, trasversale a tutti i settori economici". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie