Regime forfettario,istruzioni consulenti

Approfondimento su adempimenti del datore di lavoro

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 11 FEB - Le buste paga riguardanti i lavoratori che prestino la loro attività alle dipendenze di datori di lavoro forfettari "dovranno indicare le spettanze economiche del lavoratore, le ritenute previdenziali, ma non quelle fiscali". E' una delle novità della nuova disciplina relativa al regime forfettario (modificata dalla Legge di Bilancio per il 2019), come segnalato dalla Fondazione studi dei consulenti del lavoro, che ne ha realizzato un approfondimento.
    La norma, si ricorda, dispone che "i contribuenti persone fisiche, esercenti attività d'impresa, arti o professioni, a partire dal primo gennaio 2019, possono accedere al regime forfettario se nell'anno precedente hanno conseguito ricavi (ovvero hanno percepito compensi, ragguagliati ad anno) non superiori a 65.000 euro". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in

    TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: