Professioni

Ue, manca formazione professionale

Report Centro europeo (Cedefop), 'siamo lontani da obiettivi'

Redazione ANSA

(ANSA) BRUXELLES, 14 SET - Lavoratori europei lontani dagli obiettivi Ue relativi all'apprendimento permanente e alla formazione professionale fuori dai canali ufficiali. Lo rivela un rapporto del Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale (Cedefop), che fa il punto sul cosiddetto 'lifelong learning', ovvero l'aggiornamento continuo in Europa.
    Secondo gli esperti del Centro, solo il 10 per cento degli europei dai 25 ai 64 anni ha partecipato a una qualche iniziativa di formazione, una percentuale ben al di sotto del 15 per cento fissato da Bruxelles come soglia ideale da raggiungere entro il 2020. Secondo un sondaggio dell'European Adult Education Survey, tra i principali ostacoli ci sono gli impegni famigliari (21 per cento) e gli stessi impegni professionali (18 per cento), seguono i costi elevati (13 per cento).
    Stando a un sondaggio periodico specializzato sulla formazione professionale continua (il Continuing vocational training survey) ben il 32 per cento degli intervistati lamenta una mancanza di tempo e il 31 per cento spese troppo alte. Lo stesso sondaggio sottolinea come il 77 per cento delle imprese consultate non prevedano alcun tipo di attività, perché non ne vedono il bisogno.
    Il Centro europeo per la formazione evidenzia inoltre come alcuni Paesi Ue, tra cui l'Italia e il Regno Unito, abbiano adottato nei confronti degli adulti alcuni programmi di tirocinio normalmente impiegati per i più giovani. Questi programmi si sono rivelati utili soprattutto nell'aiutare i disoccupati a reintrodursi nel mercato del lavoro. (ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie