PMI

  1. ANSA.it
  2. Pianeta Camere (di commercio)
  3. Camere Commercio: progetto "2023 Anno Turismo di Ritorno"

Camere Commercio: progetto "2023 Anno Turismo di Ritorno"

Presentazione in sede Ascoli, iniziativa per italiani all'estero

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 12 MAG - Presentato oggi il Progetto e del Comitato Promotore Nazionale e Internazionale "2023 Anno del Turismo di Ritorno" nella sede di Ascoli di Camera Marche.
    Il progetto, promosso da Rete Destinazione Sud, è un'iniziativa rivolta agli residenti all'estero e agli oltre 70 milioni di connazionali di 2/a, 3/a e 4/a generazione che vivono all'estero. L'obiettivo è di rilanciare l'immagine dell'Italia e di promuovere il Paese attraendo turismo e investimenti, favorendo l'export, gli incontri commerciali e creando collaborazioni stabili con i nostri connazionali. Al Comitato promotore nazionale dell'iniziativa hanno già aderito oltre 50 Comuni marchigiani, diverse decine tra associazioni, consorzi, comunità montane, fondazioni Its. A fare gli onori di casa il presidente di Camera Marche, Gino Sabatini, che ha posto l'accento sull'importanza della filiera istituzionale che porterà questo progetto sino all'attenzione del Ministro del Turismo Garavaglia la prossima settimana. "Le numerose comunità di marchigiani all'estero sono un bacino turistico prezioso ed esclusivo: molti nostri corregionali potrebbero scegliere di visitare la terra delle loro origini. E decidere di tornarvi, specie se si potesse contare su una adeguata politica di defiscalizzazione per residenti di ritorno in terza età", le parole di Sabatini. In collegamento da remoto è intervenuto il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli: "il nostro è un territorio che non si dimentica facilmente, anche se lo si conosce tramite le parole di genitori e nonni". In rappresentanza della Regione anche l'Assessore al Bilancio Guido Castelli che ha parlato di flat tax al 6% per pensionati che entrino e rientrino nei nostri territori. "Sono ambasciatori delle Marche all'estero, ma anche potenziale supporto, tornando, per alimentare le nostre comunità. Inoltre ci aiutano a ricordare". L'intervento centrale è stato affidato a Michelangelo Lurgi, Presidente di Rete Destinazione Sud: "l'obiettivo è di dare vita a un Expo internazionale dell'italianità. Un evento diffuso in tutti i territori della Penisola, dove ogni Regione e ogni Comune, in sinergia con le imprese, potrà esporre le proprie eccellenze culturali, produttive, enogastronomiche e turistiche. Inoltre, è in programma la creazione di una piattaforma per collegare gli italiani all'estero e presentare loro l'offerta produttiva dei loro luoghi di origine". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie