ANSAcom

ANSAcom

Nautico al via: boom di ordini, innovazione e green

Giovannini: Investiamo come non mai su porti e nautica da diporto

Genova ANSAcom

Prende il via in un clima di ottimismo il 61 esimo Salone Nautico di Genova, vetrina di un settore che sta crescendo a due cifre e ha già fatto il pieno di ordini anche per gli anni a venire, fra superyachts e yacht a motore, barche a vela, imbarcazioni pneumatiche , accessori e tante "première" che puntano su design e tecnologia con un occhio alla sostenibilità. "Non ci siamo mai fermati, abbiamo organizzato anche l'anno scorso il Salone mentre gli altri non hanno neppure aperto i cancelli. Questo sarà il Salone del rilancio, perché l'industria nautica nel 2021 farà un +23,8%" annuncia il presidente di Confindustria Nautica Saverio Cecchi, svelando la crescita boom di fatturato che si attesterà attorno ai 6 miliardi, molto oltre il rimbalzo post lockdown registrato dall'industria italiana. Una crescita che negli ultimi anni non si è interrotta, con un 2020, chiuso in sostanziale stabilità. E nel 2021 le esportazioni della cantieristica nautica, con 2,8 miliardi di euro, hanno pure toccato il record, un valore mai registrato prima. "Non lo chiamerei un salone della ripartenza, ma un Salone nautico della continua accelerazione" dice il sindaco di Genova Marco Bucci. E il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini da parte sua assicura: "Sappiamo che dobbiamo sviluppare di più la nostra portualità e la nautica da diporto. Il Pnnr investe come non mai proprio su questi settori. Il decreto Infrastrutture è l'inizio di questo percorso. Oltre 4 miliardi sono stati inseriti nel Pnnr per il potenziamento e la trasformazione dei porti italiani, fondi che non si erano mai visti". Che sia un momento importante lo dice anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. "Credo che questo sia il tempo in cui abbiamo bisogno di responsabilità, di coraggio e di ambizione. Credo che questi tre concetti siano oggi incarnati a Genova" dichiara spendendo anche una parola per i medici che fino a pochi giorni fa proprio nello stesso padiglione che oggi ospita le barche portavano avanti la campagna vaccinale: "Se siamo qui oggi lo dobbiamo anche a loro e lo dobbiamo anche a tutti noi che ci siamo vaccinati". Del resto per garantire la sicurezza in tempi di Covid, la Regione ha allestito una postazione per effettuare tamponi all'ingresso del Salone e, volendo, anche vaccini oltre a punti di misurazione della temperatura. Orgoglioso del Salone Nautico "un grande successo" il presidente di Confindustria Carlo Bonomi, ne approfitta però per bacchettare un Paese "che si vanta di tanti successi - giustamente - come gli Europei e le Olimpiadi, ma stenta a riconoscere i successi dell'industria italiana che ci invidia tutto il mondo". Se oggi è la giornata dei numeri e dell'ottimismo, si guarda già anche al futuro del Salone Nautico, che una volta ultimati i cantieri del waterfront di Levante di Genova, in corso anche in questi giorni attorno all'area della manifestazione, guadagnerà nuove spazi ma soprattutto una cornice completamente rinnovata dal disegno di Renzo Piano: "Mentre sto parlando le ruspe sono al lavoro, perché nel 2023 vi vogliamo far rimanere a bocca aperta" è l'auspicio di Cecchi.

In collaborazione con:
CONFINDUSTRIA NAUTICA / I SALONI NAUTICI

Archiviato in


Modifica consenso Cookie