Camici, dg Aria chiede altro incarico

E' indagato con cognato Fontana da procura di Milano

(ANSA) - MILANO, 10 LUG - Filippo Bongiovanni, direttore generale di Aria spa, centrale acquisti della Regione Lombardia, ha chiesto di essere assegnato a un altro incarico. Lo comunica in una nota Regione Lombardia. Bongiovanni è indagato nell'inchiesta sulla fornitura da mezzo milione di euro di camici e di altro materiale da parte della Dama, società di cui la moglie del governatore lombardo Attilio Fontana detiene una quota e che è gestita dal cognato, Andrea Dini, anche lui indagato.
    La Regione Lombardia, nel prendere atto della richiesta del direttore Bongiovanni, esprime "totale fiducia nel suo operato".
    E, si legge in una nota, "lo ringrazia per quanto fin qui svolto". La Regione "assumerà le conseguenti determinazioni - conclude la nota - nel primo provvedimento organizzativo utile".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa



        Modifica consenso Cookie