ANSAcom

Novartis, soluzioni in oftalmologia per 150 mln di persone

ANSAcom

Un'innovazione importante per pazienti ancora senza cura. La prima terapia genica, voretigene neparvovec,
per una forma di malattia ereditaria della retina, la cui rimborsabilità è stata approvata da Aifa, Agenzia italiana del farmaco " rappresenta un vero e proprio cambio di paradigma per medici e pazienti che fino ad ora non disponevano di trattamenti". Lo spiega Gaia Panina, Chief Scientific Officer Novartis Farma. "In Novartis- aggiunge Panina- reimmaginare la medicina significa migliorare la vita delle persone sostenendo l'innovazione, aprendo la strada a futuri trattamenti promettenti ed investendo in terapie avanzate. Voretigene neparvovec è frutto di un percorso visionario che ha visto il pubblico e il privato camminare assieme, coesi, verso la stessa direzione, motivati dal bisogno di dare risposte ai pazienti in un'area della medicina dove, fino a pochi mesi fa, risposte non ce n'erano".
In oftalmologia, Novartis promuove l'impegno a sviluppare, attraverso tecnologie trasformative basate sui dati, e mettere a disposizione farmaci e terapie in grado di cambiare la qualità della vita dei pazienti, per malattie e disturbi che riguardano sia la parte anteriore dell'occhio sia quella posteriore. Le soluzioni oftalmiche dell'azienda farmaceutica raggiungono oltre 150 milioni di persone ogni anno, dai neonati prematuri agli anziani.

In collaborazione con:
Novartis

Archiviato in


Modifica consenso Cookie