ANSAcom
ANSAcom

Con Jovanotti, Wwf e Intesa Ri-party-amo per pulire l'Italia

Raccolti finora 3 milioni per recuperare spiagge e habitat

Milano ANSAcom

Pulire 20 milioni di metri quadri di spiagge, laghi, fiumi e fondali, ripristinare gli habitat naturali e coinvolgere studenti dell'università e della scuola. Con questa ambizione ha preso il via "Ri-party-amo", il grande progetto ambientale nato dalla collaborazione tra il Jova Beach Party, Intesa Sanpaolo e Wwf Italia, che ad oggi ha già raccolto circa 3 milioni di euro attraverso la raccolta fondi dedicata, attiva sulla piattaforma For Funding di Intesa Sanpaolo. Presentato all'Università Bicocca di Milano, alla presenza di Jovanotti, il progetto punta a rendere i giovani, le scuole, le famiglie, le aziende e intere comunità, protagonisti della salvaguardia e del restauro della natura d’Italia.

L’iniziativa coinvolgerà oltre 10 mila volontari e realizzerà 24 iniziative di mobilitazione e oltre 2.000 attività per la pulizia degli ambienti naturali, 6 grandi azioni di ripristino degli habitat, 8 workshop nelle università e iniziative nelle scuole italiane, con oltre 100.000 studenti coinvolti in programmi didattici. “Ri-Party-Amo è il più grande progetto di recupero e di equilibrio ecologico di aree problematiche mai fatto nella storia ed è stato reso possibile dall’unione delle forze di due organizzazioni importanti: Wwf e Intesa Sanpaolo”, ha detto Jovanotti, che vuole ripartire “non da dove ci siamo fermati ma da un livello più ampio” verso un mondo sostenibile. Con questo progetto “ridiamo spazio alla natura”, perché “le nostre coste hanno bisogno di essere rinaturalizzate”, ha aggiunto la presidente di Wwf Italia, Donatella Bianchi, sottolineando anche che “non può esserci nessun futuro senza i giovani, con i quali ci confronteremo nelle scuole e nelle università, cercando di tracciare la rotta della sostenibilità per le sfide di oggi e quelle di domani, perché i prossimi anni saranno cruciali per costruire un futuro decarbonizzato e al 100% rinnovabile”.

Per il responsabile direzione Impact di Intesa Sanpaolo, Andrea Lecce, “Ri-Party-Amo è un progetto ambientale unico. Tutti coloro che hanno a cuore il futuro del nostro Paese possono essere protagonisti di questa straordinaria iniziativa e contribuire al suo successo, per questo è particolarmente importante il risultato della raccolta fondi dedicata”, grazie alla quale, “ogni donazione si trasformerà in azioni utili per l’ambiente e per la comunità”. Fra le persone che contribuiranno alla raccolta, in 4.000 potranno partecipare a due esclusivi concerti che Jovanotti terrà a novembre all’Atlantico di Roma e all’Alcatraz di Milano. Per quanto riguarda il primo pilastro del programma, le prime due mobilitazioni saranno il 18 e il 25 settembre 2022: solo con queste si puliranno circa 2 milioni di metri quadrati di spiagge, laghi e fiumi. Per quanto riguarda invece i giovani, 4.000 studenti universitari saranno coinvolti in workshop multidisciplinari, e saranno garantite 20 borse di studio per il corso online “Il Manager della Biodiversità” per l’anno accademico 2022/2023, promosso dall’Istituto Europeo per l’Innovazione e la Sostenibilità. Insieme alle borse di studio, WWF Italia attiverà 4 esperienze di volontariato formativo della durata di 6 mesi. Sarà finanziato poi il programma didattico Ri-Party-Amo per le scuole elementari e medie in tutta Italia, attraverso il coinvolgimento di 4.000 classi, 100.000 alunni e altrettante famiglie.

In collaborazione con:
Intesa Sanpaolo

Archiviato in


Modifica consenso Cookie