Vendola: gestazione per altri non fatta da donne povere

"Dibattito isterico sulla stepchild adoption"

"Ci sono situazioni in cui i diritti delle donne possono essere conculcati. La strumentalizzazione mercantile di una donna può essere veramente un pericolo. Ci sono paesi in cui, invece, questo non accade: Israele , Stati Uniti e Canada. C'è anche un'altra realtà che è quella della "gravidanza per altri", cioè di donne che non sono in condizioni economiche disagiate, che scelgono come gesto d'amore di mettere a disposizione il proprio corpo per una gravidanza per altri. Così Nichi Vendola a Matrix, in onda questa sera su Canale 5

"Si è costruito un dibattito isterico sulla stepchild adoption. Credo che la realtà dei fatti sia molto semplice: una coppia che ha un figlio, che è biologicamente figlio di uno dei due partner, ma entrambi educano, ritengo sia naturale tutelarne i diritti nel caso in cui il padre biologico, per qualunque ragione, venga a mancare".

"Io credo che queste cose vadano attraversate con molta delicatezza e che parlare a nome o per conto degli altri, senza sapere quali sono le loro scelte, sia sbagliato".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA