Gerusalemme est, altre 1060 case coloni

Disordini non fermano Netanyahu, altri progetti in settore arabo

Mentre le tensioni a Gerusalemme est restano elevate, il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha approvato la estensione in quell'area (a maggioranza araba e rivendicata dai palestinesi come loro futura capitale) di due zone ebraiche: a Ramat Shlomo saranno aggiunti 660 appartamenti per coloni, a Har Homa altri 400. Per ora, scrive Haaretz, si tratta del via libera alla progettazione. Netanyahu ha poi approvato la costruzione di 12 nuove strade nella Cisgiordania occupata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA