Borsa Europa 'reagisce' dopo timori dazi

Londra e Madrid +1%, Milano +0,9%, Francoforte +0,4%

I mercati europei 'reagiscono' alle vendite. Dopo i ribassi dei giorni scorsi per i timori legati alla guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina, i listini del Vecchio Continente rimbalzano e salgono tutti. Apertura in territorio positivo per Wall Street. Il Dow Jones sale dello 0,41% a 24.800,98 punti, il Nasdaq avanza dello 0,54% a 7.766,52 punti, mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,35% a 2.772,04 punti

Londra sale dell'1,24%, Milano dello 0,87% e Madrid dello 0,9%. Bene anche Parigi, che guadagna lo 0,3%, e Francoforte, in rialzo dello 0,38%. I mercati del Vecchio Continente stanno quindi rimbalzando, dopo i ribassi di ieri per i timori di una guerra commerciale fra Usa e Cina.

In Piazza Affari spingono le banche, con Ubi che sale del 3,1%, Mediobanca del 2,86%, Unicredit del 2,9%, Banco Bpm del 2,4% e Intesa dell'1,9%. Sotto pressione Ferragamo, che cede il 7,2%, nel giorno in cui ha chiuso il collocamento del 3,5% del capitale. Fuori dai titoli principali, crescono Recordati (+4%), sulle ipotesi dell'acquisto da parte dei fondi Cvc di una quota di controllo, e Dobank (+7%), che nel business plan al 2020 punta sul servicing. Lo spread è a 216 punti (215 in apertura) e l'euro vale 1,15 dollari.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who