Wall Street apre negativa, Dj -1,17%

S&P 500 perde l'1,04%

Robassi dei mercati azionari in tutto il mondo sul timore di un rialzo dei rendimenti più veloce da parte della Federal Reserve propio nel giorno in cui giura il nuovo presidente Jerome Powell.

In mattinata sono state le Borse asiatiche a iniziare i ribassi, dopo il tonfo di Wall Street di venerdì, quando l'indice Dow Jones ha perso il 2,5%. Secondo alcuni analisti si tratta di una 'reazione a catena'. A far innescare la retromarcia sarebbe stato l'aumento dei salari dei lavoratori americani molto superiore alle aspettative che, a cascata, può influire sull'inflazione e, quindi, spingere la Fed ad optare per un rialzo più rapido dei tassi di interesse. Nonostante il buon andamento dell'economia in Usa e a livello globale, i mercati sono quindi sul "chi va là". Tokyo ha chiuso il perdita del 2,55%, scendendo di 592 punti, mentre Hong Kong sta cedendo lo 0,73% a 32.369 punti.

INDICI USA GIU' E in avvio di Wall Street il Dow Jones perde l'1,17% a 25.230,87 punti, il Nasdaq cede l'1,19% a 7.152,82 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno l'1,04% a 2.736,26 punti.

CALANO BORSE EUROPA Mercati finanziari del Vecchio continente sempre ampiamente deboli dopo l'avvio in evidente calo di Wall Street: Milano (indice Ftse Mib -1,3%), Amsterdam, Madrid e Parigi restano i più pesanti con cali anche di un punto percentuale e mezzo, Londra cede l'1,1% mentre Francoforte cerca di limitare le perdite sotto il punto percentuale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia


Vai al sito: Who's Who