Morte di Danton di Mario Martone

Dal 9 al 28 febbraio per il teatro Stabile di Torino

(ANSA) - TORINO, 1 FEB - Dalla storia secondo Giacomo Leopardi raccontata con le 'Operette Morali' e 'Il giovane favoloso', alla storia secondo i sogni della Rivoluzione francese: Mario Martone mette in scena per il Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale, 'Morte di Danton', di Georg Buchner, con Giuseppe Battiston e Paolo Pierobon.
    Uno spettacolo grandioso, con 30 attori che hanno provato con Martone per due mesi al Teatro Carignano dove è in scena dal 9 (anteprima Cariparma) al 28 febbraio accompagnato dall'uscita in libreria di una nuova edizione del testo di Buchner, con Einaudi, con prefazione di Martone. "Sotto l'apparenza del dramma storico - scrive Martone nelle note di regia - 'Morte di Danton' nasconde i nervi scoperti della condizione umana, così come sarà rivelata un secolo dopo, nel Novecento, con uguali forza e illusione". Il Danton di Martone, prima compagno e poi nemico di Robespierre, è comunque un uomo 'fragile', condannato a "non poter cambiare i destini dell'umanità, ne vincere le ingiustizie terrene".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA