Salieri, dal porno a pièce di De Filippo

Il regista si misura con I morti non fanno paura

(ANSA) ROMA 8 LUG - Tra una commedia di Eduardo De Filippo e un film porno, seppur d'autore, c'è ovviamente una distanza inenarrabile che viene però azzerata da 'I morti non fanno paura' di Mario Salieri, film breve del maestro dell'hard italiano e internazionale che si ispira appunto alla pièce omonima e poco nota dell'autore napoletano. Il film, in concorso al Festival Nazionale del Cinema e della Tv di Benevento, ha tutte le caratteristiche della farsa macabra. Macchina fissa e dialoghi coi tempi giusti, il lavoro di Salieri, al secolo Mario Altieri regista e produttore cinematografico italiano di film porno come 'Depravazione bestiale', ha solo un attimo erotico con il disvelamento di un seno della vedova Coppola che si mostra non troppo fedele al marito appena morto. Il regista d'altronde ha fatto la sua fortuna con film porno-erotici con una propria struttura narrativa: "Mi misuro con un genere autorale rivolgendomi a un pubblico di nicchia che preferisce più l'erotismo che la pornografia" dice all'ANSA Salieri.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA