Cacciari a Salone Libro,Leopardi attuale

Filosofo in stand Marche, iniziativa per bicentenario L'Infinito

"Guardare la realtà in modo disincantato, per comprendere che è qualcosa di molto complesso.
    Non è solo quella della scienza e dell'intelletto: è anche quella dell'immaginazione". È il messaggio, ancora attuale, del pensiero leopardiano, sintetizzato dal filosofo Massimo Cacciari, ospite dello stand della Regione Marche al Salone del Libro di Torino, che "può illuminare il percorso della società contemporanea". L'intervento, a margine delle presentazioni in corso, ha anticipato quello durante l'iniziativa promossa dalla Regione per i 200 anni de L'Infinito di Giacomo Leopardi. Una riflessione svolta da Cacciari con il filosofo Giulio Giorello, moderati da Piero Dorfles, sul concetto più alto e più arduo del pensiero umano. La realtà leopardiana, ha detto Cacciari, "essendo quella dell'immaginazione, può essere anche quella della speranza. Non solo una visione realistica e pessimistica, ma una visione che ti può spingere a creare quella coesione, quello stare insieme, auspicato nel canto de La Ginestra".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere