'L'Italia si racconta' al Festival del cinema archeologico

A Rovereto dal 30 settembre al 4 ottobre

(ANSA) - TRENTO, 16 SET - "L'Italia si racconta. Il patrimonio culturale al cinema" è il titolo dell'edizione speciale 2020 della Rassegna internazionale del cinema archeologico, in programma a Rovereto dal 30 settembre al 4 ottobre. Previste 65 proiezioni con film da 20 nazioni.
    Le tematiche archeologiche rimangono al centro del concorso cinematografico, lasciando però spazio anche ad altri argomenti, più legati alla tutela del patrimonio culturale e ambientale, alla scoperta di civiltà, alle tradizioni, alla conservazione della memoria popolare. L'attenzione è puntata al racconto dell'Italia ma anche alle produzioni italiane nel mondo, "con l'intento di riconoscere il valore e le qualità del lavoro di tanti registi, autori, ricercatori, produttori italiani, giovani e meno giovani, che sono anch'essi un patrimonio da preservare", ha detto il direttore della rassegna Alessandra Cattoi in conferenza stampa.
    Novità di questa edizione, una sezione speciale dedicata ai film in lingua originale e un'altra sezione sui cortometraggi d'animazione.
    La rassegna è organizzata dalla Fondazione Museo civico di Rovereto con il sostegno del Comune di Rovereto e con il patrocinio della Comunità della Vallagarina, della Provincia autonoma di Trento, della Regione Trentino Alto Adige, del ministero ai Beni e alle Attività culturali e del ministero degli Esteri. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie