Coronavirus: carabinieri Trento, decine di denunce

Proseguono i controlli a tappeto per far rispettare i divieti

(ANSA) - TRENTO, 23 MAR - I carabinieri coordinati dal Comando provinciale di Trento sono impegnati nei controlli di esercizi commerciali, autobus, piste ciclabili, parchi e vie di comunicazioni per far rispettare le norme di sicurezza contro la diffusione del Coronavirus.
    Tra le centinaia di persone controllate - osservano il Comando dei carabinieri - ci sono ancora cittadini incuranti dei limiti imposti, fondamentali per contenere la diffusione del virus. Nelle ultime ore, fra gli altri, sono stati fermati e denunciati due giovanissimi di Cavedine, che a bordo dell'autobus di linea si sono recati a Vezzano senza un giustificato motivo e sono stati trovati in possesso di 5 grammi di stupefacente; due abitanti di Vallelaghi, trovati a Cadine per fare acquisti di carne; due persone , in transito a Baselga del Bondone, diretti all'ospedale di Santa Chiara di Trento per far visita a un parente; un uomo senza fissa dimora, in attesa di sistemazione definitiva, che si trovava in piazza Battisti, per "auto-isolarsi"; un uomo che giustificava la sua presenza, lontano dal domicilio, sempre in piazza Battisti, con la "necessità di controllare l'accredito sul conto corrente"; un lavoratore che, nella giornata di riposo, ha dichiarato di essere in transito per Roverè della Luna, al termine della giornata lavorativa; un cittadino veneto che è stato trovato presso la stazione ferroviaria di Mezzolombardo senza giusto motivo.
    . (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie