Toscana

Infrastrutture: aperta nuova terza corsia A1 a Firenze Sud

Opera di 5 km di lunghezza su entrambe le carreggiate

(ANSA) - FIRENZE, 30 LUG - Aperta stamani al traffico sull'autostrada del Sole A/1, e già transitata dai veicoli, la nuova terza corsia nel tratto fra i caselli di Firenze Sud e Incisa. Il nuovo tratto è diventato percorribile per la prima volta dalle 6. Si tratta di un nuovo tracciato che si estende per 5 km di lunghezza con piattaforma complessiva di 15 metri di larghezza. E' costituito, sia in direzione nord sia in direzione sud, da tre corsie di marcia più una corsia di emergenza. Questo progetto di Autostrade per l'Italia comprende anche la costruzione di una galleria artificiale fonoassorbente 'Antella' e il potenziamento del già esistente viadotto 'Ema'. Cerimonia di inaugurazione nella mattina con il presidente e l'amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, rispettivamente Giuliano Mari e Roberto Tomasi, il presidente della Toscana, Eugenio Giani, il sindaco di Bagno a Ripoli (Firenze) Francesco Casini, la vicesindaca di Firenze Alessia Bettini. "Questo è anche il risultato del dialogo, le cose succedono perché c'è una condivisione di intenti, perché senza questo rapporto è difficile pensare di fare opere così importanti", ha detto l'a.d. di Aspi Roberto Tomasi intervenendo all'apertura della terza corsia sulla A1 Firenze Sud-Incisa. "In Toscana stiamo investendo moltissimo e stiamo impattando anche moltissimo sui cittadini, ce ne rendiamo conto. Il lotto che apriamo oggi è importantissimo e partiremo con il lotto 2 finite le vacanze", ha aggiunto Tomasi, evidenziando che "con gli interventi che prevediamo in Toscana, abbiamo una previsione di 3-3,9 miliardi, i due tratti importanti sono il completamento fino a Inciso e la realizzazione e l'avvio dell'Incisa-Valdarno. E l'altro tratto di assoluta rilevanza per il sistema non solo regionale ma del Sistema Paese è la realizzazione del tratto Firenze-Pistoia con la possibilità di realizzare i primi lotti già da settembre-ottobre qualora avessimo l'autorizzazione da parte del ministero". Oltre 100 tecnici al giorno, spiega Aspi, per un totale di 1,25 milioni di ore con il contributo di 30 imprese, hanno lavorato alla realizzazione del tratto, da oggi percorribile, si caratterizza per un ampliamento in sede a tre corsie per direzione di marcia (ognuna di 3,75 metri) più una corsia di emergenza da 3 metri, per una larghezza della piattaforma di circa 15 mt rispetto a 10 mt del tracciato originale, capace di accogliere e snellire i maggiori volumi di traffico sullo snodo autostradale. Il ponte sull'Ema è stato ampliato grazie alla realizzazione di un nuovo impalcato posto in affiancamento ai due esistenti, per ottenere una unica carreggiata a tre corsie di marcia, più la corsia di emergenza. In corrispondenza del passaggio presso l'abitato dell'Antella, è stata realizza a l'omonima galleria artificiale, per uno sviluppo complessivo di 290 metri: la copertura della galleria, che sarà realizzata nel 2022 a valle di un progetto ideato in coordinamento con il Comune di Bagno a Ripoli, si presenterà come un vero e proprio terrazzo verde, dove sarà presente anche un parcheggio. Le attività di questa fase saranno concluse entro il 2021, con l'apertura al traffico dei rimanenti 1,5 km di ampliamento, dall'area di servizio Chianti fino al fine lotto, in corrispondenza della Chiesa di San Giorgio a Ruballa.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie