Maltempo: Livorno; 74 mm pioggia in 24 ore, allagamenti

Torrenti ingrossati in varie parti del territorio

(ANSA) - LIVORNO, 05 DIC - Allagamenti e torrenti ingrossati in varie parti del territorio del Comune di Livorno dove sono caduti 74 mm di pioggia in 24 ore, di cui 44 mm solo nelle ultime tre ore. Il sindaco Luca Salvetti è con le squadre di Protezione civile per monitorare le zone più critiche. Attivato anche il consorzio di bonifica. Il guado del Rio della Puzzolente, alle spalle della città, è stato chiuso al passaggio nelle scorse ore. La Protezione civile della Provincia informa che a causa delle abbondanti piogge si stanno verificando allagamenti lungo la Sp 555 via delle Colline e la Sp 4 via delle Sorgenti, nei pressi di Nugola.
    Le strade potrebbero essere chiuse al transito qualora la situazione peggiorasse. Sul posto sono in azione le squadre di operai provinciali e la polizia provinciale monitora il traffico. La Sp 9 via del Castellaccio rimarrà chiusa per tutta la durata dell'allerta arancio. Lungo la statale Aurelia, nel tratto in prossimità di Castel Sonnino, la pioggia sta dilavando fango da un cantiere sulla carreggiata, rendendo l'asfalto scivoloso. A Firenze fiume Arno in piena ma senza al momento effettive criticità. L'Arno dopo le piogge dalla notte scorsa ha superato il primo livello di guardia alla stazione di controllo degli Uffizi, dove ha toccato i 3,19 metri. Tutti i suoi affluenti sono ingrossati e scaricano acqua nel fiume che si presenta con acque limacciose. Anche in Maremma si registra l'aumento della portata d'acqua dei corsi d'acqua principali, Ombrone, Albegna, Bruna e Sovata ma non destanio al momento preoccupazione. L'Ombrone, in particolare, sta ricevendo intense portate da monte, ma la piena non preoccupa il litorale: i livelli idrometrici raggiunti sono di 6 metri ad Asciano, 6,50 metri a Buonconvento e 3,50 al Berrettino, l'idrometro più vicino alla città di Grosseto. E' stato necessario far alzare in volo un elicottero della Guardia costiera, in grado di volare nonostante le condizioni meteo-marine proibitive, di tempesta, per trasferire urgentemente ieri un paziente grave dall'ospedale di Portoferraio (Livorno) all'Isola d'Elba a quello di Grosseto. Le condizioni cliniche del ricoverato erano tali da non poter essere affrontate nel nosocomio elbano e lo stato di vento e del mare impedivano il trasferimento con l'elicottero del 118 Pegaso, abitualmente impiegato. A Viareggio alle 17,30 il pluviometro ha segnalato 108 mm di pioggia. Il livello del lago di Massaciuccoli è salito di altri 5 centimetri e sono entrate in funzione le idrovore. Criticità maggiori legate ai corsi d'acqua, quindi la Gora di Stiava con allagamenti in via di Montramito, la Farabola e in via Fosso Guidario. Un pino è caduto dietro la Torre Matilde su imbarcazioni ormeggiate nel canale. La protezione civile comunale e la polizia municipale hanno consegnato sacchi di sabbia per la difesa dove necessario. Vietati accesso e transito nelle pinete di Levante e di Ponente.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie