Dl Coni, Barelli: "Subito intervento Stato o sport finisce"

N.1 Fin alla Camera, attività motoria cittadini è bloccata

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - "Le società sportive sostituiscono lo Stato da trent'anni senza alcuna finalità lucrativa. Gli impianti sono chiusi da oltre un anno. Urge un intervento di sostegno concreto altrimenti lo sport finisce e si ferma l'attività motoria dei cittadini italiani". Così il presidente della Fin, Paolo Barelli, deputato di FI, è intervenuto alla Camera durante le intenzioni di voto sul decreto sull'organizzazione e il funzionamento del Coni.
    Barelli ha anche promosso un ordine del giorno con cui la Camera impegna il Governo "ad individuare le modalità di apertura di palestre, piscine e impianti sportivi in genere nelle regioni classificate come zone gialle, nel rispetto delle indicazioni in materia di distanziamento e di adozione delle misure necessarie a garantire il contenimento del contagio". "A causa dell'emergenza da Covid-19, da marzo 2020 - si ricorda nell'odg - è stata chiusa gran parte degli impianti sportivi utilizzati per l'attività di base e per gli atleti, e gli operatori del settore sono tra i più colpiti". "Appare fondamentale rileva sempre l'odg - riconoscere il valore sociale e culturale che lo sport rappresenta e diffonde".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie