Assolti ex capi Irriducibili Lazio

Da accuse varie risalenti al 2001, "il fatto non sussite"

Assolti perché il fatto non sussiste: si è concluso il processo ad alcuni ex capi degli Irriducibili Lazio, accusati a seconda delle posizioni di associazione a delinquere, diffamazione, minaccia a pubblico ufficiale, tentata estorsione, istigazione a delinquere, danneggiamento e porto di armi improprie. Lo ha stabilito il Tribunale di Roma assolvendo Fabrizio Toffolo, Fabrizio Piscitelli, Paolo Arcivieri, Yuri Alviti, Stefano Marinelli, Ermanno Pansa e Gaspare Carista su fatti risalenti al 2001.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie