Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Museo Brigata Ebraica, l'Anpi fermi gli insulti a noi e a Segre

Museo Brigata Ebraica, l'Anpi fermi gli insulti a noi e a Segre

'Chiara condanna delle parole di Api per un 25 aprile sereno'

MILANO, 02 aprile 2024, 12:28

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Al presidente Anpi chiedo: faccia il possibile per fermare gli insulti a Liliana Segre e alla storia della Brigata Ebraica. E non dimentichi gli ostaggi". Lo sottolinea in una nota Davide Romano, direttore del Museo della Brigata Ebraica di Milano che commenta le parole pronunciate da Primo Minelli, presidente Anpi Milano in un'intervista. "Leggo con sorpresa le parole del presidente Primo Minelli, nella sua intervista a Repubblica parla di 'Cessate il fuoco ovunque' - prosegue -. Una opinione legittima, ma che non credo rappresenti la pluralità dei partecipanti al 25 aprile, a partire da quella degli amici ucraini che con noi marciano per ricordare i loro caduti nella guerra di Liberazione. Con noi della Brigata Ebraica si era sempre parlato di legare il 'Cessate il fuoco' a Gaza alla liberazione degli ostaggi, e il presidente Minelli si era detto assolutamente d'accordo. Ora la liberazione degli ostaggi non è citata nell'intervista. Speriamo sia solo una dimenticanza". Davide Romano spiega poi come negli ultimi giorni "sono emerse nuove criticità: l'attacco a Liliana Segre da parte dell'Api (Associazione Palestinesi in Italia) e la critica alla legittimità della Brigata Ebraica da parte di Franca Caffa - conclude -. Chiediamo che ci sia una chiara condanna di quanto detto da queste persone da parte del Comitato organizzatore del 25 aprile guidato dall'Anpi. Per un 25 aprile sereno è necessario chiarire subito che non c'è spazio nel corteo per chi attacca ex deportati e nega pagine della Resistenza ebraica".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza