Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ex assessore Sardegna, 'sulle delibere Solinas sbaglia'

Ex assessore Sardegna, 'sulle delibere Solinas sbaglia'

Arru, 'noi solo ordinaria amministrazione, non nomine'

CAGLIARI, 01 marzo 2024, 17:14

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Nelle sedute del 5, 12, 19, 22 febbraio e 5 e 14 marzo 2019 la Giunta Pigliaru ha approvato, nella stragrande maggioranza, delibere di sola ordinaria amministrazione e, segnatamente, variazioni contabili delle poste di bilancio. Tutto questo è facilmente rilevabile sul sito istituzionale della Regione Sardegna". E' la replica dell'ex assessore della Sanità, Luigi Arru, al governatore uscente Christian Solinas, sulle delibere approvate cinque anni fa dall'allora giunta di centrosinistra per controbbattere alle accuse della neo presidente Alessandra Todde sulle "oltre 200 delibere approvate dalla giunta Solinas poco prima delle elezioni".
    Arru parla di "scomposta e aggressiva uscita dell'ex Presidente Christian Solinas, nel replicare alle giuste rimostranze della neo Presidente Todde".
    "Solo due delibere, entrambe del 12 febbraio, riguardano nomine - precisa l'ex esponente della giunta Pigliaru - una per sostituire il direttore generale dimissionario dei Lavori pubblici, con scadenza prevista al 30 giugno 2019 in concomitanza con gli altri dg, in modo da non impegnare la subentrante Giunta Solinas (che peraltro lo ha poi confermato per ben tre volte, nel corso della sua legislatura) e l'altra riguarda la nomina dei componenti tecnici, senza diritto di voto, del Comitato tecnico regionale delle opere pubbliche.
    Insomma ben altra cosa - osserva Arru - rispetto alle nomine poste in essere dalla Giunta Solinas due giorni prima delle elezioni. Il tentativo di coprire l'ennesimo scivolone istituzionale con polemiche vuote e pretestuose deve essere respinto con fermezza. Piuttosto c'è da augurarsi che l'ex Presidente Solinas sia in grado di assicurare un ordinato e corretto passaggio di consegne alla Presidente Todde, analogo, se non in qualità almeno in quantità, a quello che gli garantì Francesco Pigliaru nel marzo del 2019".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza