Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Migranti: Gb lancia giro di vite senza precedenti contro sbarchi

Migranti: Gb lancia giro di vite senza precedenti contro sbarchi

Braverman, legge si spinge ai confini del diritto internazionale

LONDRA, 07 marzo 2023, 11:32

Redazione ANSA

ANSACheck

Il governo britannico presenta oggi una proposta di legge in Parlamento per introdurre un giro di vite senza precedenti contro l'immigrazione illegale e, almeno nelle intenzioni, bloccare gli sbarchi sulle coste del Regno Unito. Punto centrale del nuovo piano è dare la precedenza giuridica all'espulsione "non appena possibile" dei migranti verso il Ruanda o altri Paesi terzi rispetto al loro diritto di chiedere asilo: di questo risulta direttamente responsabile il ministro degli Interni. Non solo, chi viene espulso non potrà tornare nel Regno o fare domanda per la cittadinanza britannica in futuro. Prevista anche l'applicazione retroattiva delle misure contenute nel disegno di legge.
    L'esecutivo Tory, nonostante le tante critiche arrivate in particolare da ong e associazioni a difesa dei diritti dei migranti, sui media britannici ha difeso a spada tratta il suo controverso piano. Per il premier Rishi Sunak punta a "riprendere il controllo dei confini" del Regno rispetto agli sbarchi record su piccole imbarcazioni che attraversano il Canale della Manica. Mentre la ministra degli Interni, Suella Braverman, sostenitrice della linea dura contro i clandestini, ammette che la proposta di legge "si spinge ai confini del diritto internazionale" ma è necessaria "per risolvere la crisi".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza