Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Bonaccini, elettori Pd scelgono non su genere ma affidabilità

Bonaccini, elettori Pd scelgono non su genere ma affidabilità

Se vincerò chiederò a Schlein di dare una mano

ROMA, 23 febbraio 2023, 12:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La scarsa presenza di donne leader "è un problema della politica italiana, tanto è vero che Meloni è una bella eccezione. Io credo che si sceglie chi debba guidare un partito o un comune, non sulla base del genere ma delle qualità che si assegnano a chi si candida. Tre anni fa vinsi le elezioni Regionali su Lucia Borgonzoni e gli elettori non decisero in base al fatto che dovesse essere un uomo o una donna a guidare la Regione, ma a chi fosse più affidabile". Lo ha detto Stefano Bonaccini, candidato alla segreteria del Pd, intervistato al Tg 1 mattina.
    "Se io diventerò segretario - ha proseguito - chiederei a Elly Schlein di dare una mano; non mi permetterei mai di dire in che ruolo perché lo si deciderebbe insieme. Se prevalesse Elly io, senza chiedere niente per me e se lei vorrà, darò una mano perché ne abbiamo viste troppe in questi anni di liti nel partito. Io nel 2009 mi candidai alla segreteria regionale con le primarie. Vinsi e agli sfidanti chiesi di entrare in segreteria, ci fu una gestione unitaria, con risultati non proprio disprezzabili visto che avevamo vinto praticamente tutto".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza