Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Non ha voluto il molecolare in Russia, Macron a quattro metri da Putin

Non ha voluto il molecolare in Russia, Macron a quattro metri da Putin

Eliseo: 'Non c'era tempo'. Ma per i media temeva di lasciare il suo Dna

PARIGI, 11 febbraio 2022, 10:53

Redazione ANSA

ANSACheck

L 'incontro al Cremlino tra Vladimir Putin ed Emmanuel Macron © ANSA/EPA

L 	'incontro al Cremlino tra Vladimir Putin ed Emmanuel Macron © ANSA/EPA
L 'incontro al Cremlino tra Vladimir Putin ed Emmanuel Macron © ANSA/EPA

Il lungo tavolo che separava lunedì scorso Emmanuel Macron e Vladimir Putin nell'incontro al Cremlino sulla crisi ucraina era una soluzione obbligata per il faccia a faccia tra i due leader dopo il rifiuto del presidente francese di sottoporsi a un tampone molecolare dopo l'arrivo a Mosca. E' quanto rivelano diverse fonti giornalistiche che erano presenti lunedì nella capitale russa all'incontro. L'Eliseo conferma che ci sono stati problemi di "tempistica" che hanno consigliato all'entourage di Macron di rinunciare all'opzione di "un minor distanziamento" che sarebbe stata possibile effettuando il tampone all'arrivo.  

NNessun commento, invece, sulla motivazione addotta da alcune delle fonti giornalistiche, in particolare britanniche, secondo le quali il tampone sarebbe stato rifiutato da parte francese affinché "il Dna del presidente non finisse nelle mani dei russi".
Il presidente ha "fatto quello che era necessario fare come sempre quando viaggia, così come tutta la sua delegazione", dicono fonti della presidenza francese questa mattina.

"La questione - sottolineano - è soltanto quella delle condizioni del tampone, ma questi sono elementi che spetta al medico decidere. Stiamo parlando di questioni come la persona che esegue il tampone, come il tampone viene praticato e quali sono le esigenze imposte in termini di tempistica (ad esempio, presentarsi molto in anticipo per il test). Abbiamo semplicemente ritenuto che le condizioni che avrebbero consentito un minore distanziamento non erano accettabili per noi e abbiamo scelto l'altra opzione proposta dal protocollo russo".

Nessun commento, da parte dell'Eliseo, sulla voce secondo la quale il tampone sarebbe stato rifiutato per non consentire ai medici russi di avere accesso al Dna di Macron. A domanda precisa, le fonti della presidenza francese rispondono che "il presidente ha dei medici che definiscono insieme a lui le regole accettabili o no in termini di protocollo sanitario che lo riguardano".

Cia teme attacco russo a Ucraina settimana prossima - La Cia ritiene che l'attacco russo all'Ucraina potrebbe essere sferrato la settimana prossima. È quello che scrive der Spiegel, secondo cui gli americani avrebbero avvertito gli alleati di ritenere che l'aggressione militare potrebbe avvenire mercoledì 16 febbraio.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza