Dl agosto: governo pone la fiducia alla Camera

Il provvedimento, già approvato dal Senato, deve essere convertito in legge entro il 13 ottobre

Il governo ha posto la questione di fiducia sul dl agosto alla Camera, "sul testo della commissione identico a quello approvato al Senato". Lo ha affermato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà.
    Il provvedimento è stato già approvato dal Senato e deve essere convertito in legge entro il 13 ottobre per evitarne la decadenza. L'iter a Montecitorio è dunque nei fatti blindato.

"Io sono contrario al voto a distanza perché le deliberazioni in Parlamento sono anche frutto di confronti e scambi d'opinione in presenza. Credo però vada fatta una riflessione per evitare di paralizzare il Parlamento". Lo ha detto, ospite di Studio24 su Rainews, il ministro per i Rapporti con il parlamento D'Incà. "Non c'è nessun problema politico nella maggioranza, i numeri ci sono sia alla Camera che al Senato. Le assenze sono dovute al Covid con casi di parlamentari positivi che sono costretti a rimanere in quarantena", aggiunge il ministro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie