• Aspi: le reazioni all'intesa. Di Maio: 'Benetton fuori, ottimo'. Zingaretti: 'Buona scelta'

Aspi: le reazioni all'intesa. Di Maio: 'Benetton fuori, ottimo'. Zingaretti: 'Buona scelta'

Il ministro degli Esteri:_ 'Ottimo risultato, impensabile con la Lega al governo'

 "La soluzione della vicenda Aspi del Governo tutela l'interesse pubblico di tutti gli italiani e i lavoratori dell'azienda. Ora avanti con gli investimenti già definiti per le infrastrutture e le fondamentali opere di manutenzione per la sicurezza delle nostre autostrade". Così la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli su Twitter.

 "I Benetton hanno accettato le condizioni del governo. Lo Stato diventerà il primo azionista di Autostrade, la famiglia Benetton avrà meno del 10% delle quote ed entro qualche mese uscirà definitivamente da Aspi. Questo significa che i Benetton non gestiranno più le nostre autostrade. Era il nostro principale obiettivo. E ce l'abbiamo fatta". Lo scrive su Fb il ministro Luigi Di Maio. "Dopo molte battaglie, lasciatemi dire che è un ottimo risultato. Impensabile fino a un anno fa, quando nella precedente esperienza di governo c'era chi continuava ogni giorno a mettersi di traverso"

"Ritorna agli italiani ciò che era sempre stato loro. Una importante infrastruttura autostradale. Solo con questo Governo e con questo Presidente del Consiglio questo sarebbe stato possibile". Così il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli, a margine di una iniziativa a Roma. "Siamo soddisfatti - aggiunge - perchè anche senza la revoca abbiamo raggiunto il risultato di togliere la gestione ai Benetton senza i rischi della revoca".

Zingaretti,buona scelta, tutela interesse pubblico -  "Le scelte e i risultati del Governo sulla vicenda Aspi sono molto positivi per l'Italia. La sicurezza e l'interesse pubblico prima di tutto. È stato premiato il lavoro di squadra: la fermezza del Presidente Giuseppe Conte che ha indicato una strada, il grande impegno di tutti i ministri del Governo, la collaborazione fattiva di tutte le forze di maggioranza anche nei passaggi più difficili". Lo scrive su Fb il segretario del Pd Nicola Zingaretti. Andiamo avanti così. Ora, dopo Alitalia e Aspi, ci si impegni sul dossier Ilva. La strada indicata è quella giusta: un grande polo siderurgico per l'acciaio green", conclude

Attacca la Lega, mesi di chiacchiere e danni miliardari - "Mesi di chiacchiere per non cambiare nulla: niente revoca ad Autostrade (nonostante le promesse dei grillini) e solo danni miliardari a viaggiatori e imprese, solo in Liguria per oltre 4 miliardi". Questa la posizione della Lega sul Cdm che questa notte ha affrontato il tema dell'Aspi.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie