Politica
  1. ANSA.it
  2. Politica
  3. Governo:arriva Finocchiaro, Rapporti con Parlamento

Governo:arriva Finocchiaro, Rapporti con Parlamento

Relatrice sulla riforma costituzionale. Sostituisce la Boschi

Anna Finocchiaro, neoministro per i rapporti con il Parlamento, fino ad oggi presidente della COmmissione Affari costituzionali del Senato, è stata la relatrice alla riforma e la mediatrice dell'iniziale accordo con Forza ITalia e anche con la Lega.
    Nata a Modica (Ragusa), ma catanese di adozione, Finocchiaro è sposata ed ha due figlie, ed è un magistrato. Entrata alla Camera nel 1987 con il Pci, da allora è sempre stata rielette, ed è perciò uno dei parlamentari con maggior esperienza: la giustizia e i problemi istituzionali le sue competenze maggiori.
    Nel maggio 1996 entra nel governo di Romano Prodi, come ministro per le pari opportunità e in quella carica presenta la legge per le misure alternative al carcere per le donne incinte o con bambini piccoli. Caduto il governo Prodi presiede la commissione Giustizia della Camera.
    Dopo un' altra legislatura alla Camera, nel 2006 approva al Senato, dove guida il gruppo dell'Ulivo. Nella legislatura successiva, dopo la nascita del Pd guidato da Walter Veltroni, è di nuovo a Palazzo Madama e sempre alla presidenza del gruppo.
    Nella legislatura iniziata nel 2013 Finocchiaro assume la carica di presidente della Commissione Affari costituzionali, dove nell'aprile 2014 approda il ddl Renzi-Boschi con la riforma costituzionale. Finocchiaro nomina correlatore Roberto Calderoli, riuscendo così a coinvolgere la Lega nel primo passaggio parlamentare, oltre a Forza Italia. La sua mediazione, anche quando Lega e Fi si scontrano con il ministro Boschi, permette di trovare le soluzioni sulla composizione del nuovo Senato poi approvate definitivamente dal Parlamento ma bocciate dal referendum.  
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie