Usa: si scioglie gruppo estrema destra dei Proud boys

'Non siamo terroristi'. Per Canada sono 'minaccia a sicurezza'

 Proud Boys, il gruppo di estrema destra fondato da un canadese e che il Canda ha inserito nella lista dei gruppi terroristici all'inizio di quest'anno, si è sciolto. Lo ha annunciato l'organizzazione in un comunicato ripreso dai media Usa.
    Il gruppo è stato considerato uno dei protagonisti principali dell'assalto al Campidoglio lo scorso 6 gennaio e diversi suoi membri sono indagati.
    "La verità è che non siamo mai stati terroristi o un gruppo di suprematisti bianchi", hanno scritto i Proud Boys su Telegram. "Siamo elettricisti, falegnami, consulenti finanziari, meccanici, ecc. Inoltre, siamo padri, fratelli, zii e figli", si legge ancora nel comunicato del gruppo creato nel 2016 da Gavin McInnes, un canadese che vive negli Stati Uniti.
    A febbraio il ministro canadese per la pubblica sicurezza, Bill Blair, aveva dichiarato che l'organizzazione rappresentava una "minaccia attiva per la pubblica sicurezza e aveva svolto un ruolo fondamentale nell'attacco" a Capitol Hill. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie