Ong condanna Israele, maltratta migranti

Human Rights Watch,africani sottoposti a coercizione per partire

(ANSA) - TEL AVIV, 9 SET - Israele ha "costretto illegalmente" circa 7.000 migranti eritrei e sudanesi a rientrare nei loro paesi "dove hanno rischiato seri abusi". La denuncia e' contenuta in un rapporto di Human Rights Watch, secondo cui alcuni dei sudanesi e degli eritrei rientrati nei propri paesi hanno poi subito serie conseguenze. L'ong definisce inoltre "illegale la detenzione dei richiedenti asilo" in Israele in centri speciali e condanna la coercizione a cui sono sottoposti per lasciare il paese.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie